10686758_295028294034322_4769189856733325417_n

Verso il 22 novembre: passeggiata NO TAV a Lonato e prossime iniziative

Ieri sera alla riunione dei comitati No Tav Brescia-Verona è stata decisa la data e l’ubicazione definitiva della passeggiata No Tav che era stata proposta per novembre.

La manifestazione sarà a Lonato, con ritrovo alle 14:00 in Piazza Martiri della Libertà (piazza del Comune), sabato 22 novembre.
Di seguito trovate un video sulla passeggiata del 5 ottobre a San Martino della Battaglia, è questo lo spirito con cui stiamo costruendo questa nuova iniziativa e questa lotta, tutti insieme e determinati nelle nostre azioni! Continua a leggere

NO TUNNEL tAV

PROCURA FIRENZE : IL TUNNEL TAV UN CONCENTRATO DI ILLEGALITA’

NO TUNNEL tAV

I pm chiudono l’inchiesta. Le accuse sull’appalto per costruire la stazione sotterranea a Firenze vanno da associazione a delinquere, corruzione, frode in forniture pubbliche, falso e truffa. Il costo medio a chilometro dell’alta velocità ferroviaria in Italia è di 61 milioni di euro (contro i 10 e poco più della Francia)

Associazione a delinquere, corruzione, frode in pubbliche forniture, falso, truffa, traffico organizzato di rifiuti, abuso d’ufficio. Per la procura di Firenze l’appalto per il tunnel e la stazione sotterranea dell’alta velocità ferroviaria è un concentrato di illegalità, di scambi di favori, di sottomissione dell’interesse pubblico a quello dei privati costruttori, di sprezzante noncuranza per la sicurezza e per l’ambiente. Continua a leggere

LTF

TAV : IL BILANCIO CREATIVO DELLE FERROVIE ITALIANE

LTF

Chissà come l’ha scritto l’articolo che riportiamo qui sotto una delle penne torinesi più convinte della realizzazione della Torino Lione…Ma tant’è che tocca dire come stanno le cose. E così si scopre che la “nuova Ltf” ovvero la nuova società mista italo-francese che sostituirà la Lyon-Turin Ferroviarie per i prossimi step come da accordo fra i governi, fa fatica a nascere perchè la “cresta” che la lobby del Tav propone è a dir poco imbarazzante. Continua a leggere

bussoleno

BUSSOLENO : DALL’ASSEMBLEA POPOLARE UN CAMMINO DI LOTTA E SOLIDARIETA’

bussoleno

Il Palanotav pieno come nelle occasioni che contano. Un clima allegro e al contempo pensieroso ha fatto da cornice per tutta la sera alla discussione del movimento, chiamato a decidere le mobilitazioni dei prossimi mesi, dove si attenderanno due sentenze molto importanti: la sentenza per Chiara,Claudio, Mattia e Niccolò e quella del maxiprocesso. Continua a leggere

NO TAV BONIFICHE

BRESCIA: MARTEDI 21 OTTOBRE IL TAVOLO IN PREFETTURA. PRESIDIO DEI COMITATI

NO TAV BONIFICHE

Si riunirà martedi 21 ottobre alle 15.30 in Prefettura a Brescia il «tavolo» tra Governo, Regione e Comuni per discutere le possibilità di «mitigazione» della Tav Brescia-Verona, l’infrastruttura da 2 miliardi e mezzo di euro, i cui cantieri dovrebbero partire a inizio 2015 tra Calcinato, Lonato e Peschiera. Continua a leggere

TRIVELLA NOTAV

RIMOSSA LA TRIVELLA A MARCO: PRIMA VITTORIA PARZIALE DEL PRESIDIO PERMANENTE

TRIVELLA NOTAV

Questa mattina poco dopo le 8,00 sono giunti sul luogo del presidio (Via Stazione), davanti ad una quarantina di cittadini, gli operai ed il
responsabile della Land Service di Bolzano per rimuovere la trivella e portarla via. Il mezzo è stato “scortato” dai presidianti per tutto il
tragitto in mezzo al paese, sino ai giardini, dove stazionava il camion
che doveva caricarlo. Continua a leggere

manifestazione_no_tav

21 ottobre: presidio NO TAV in prefettura a Brescia

MARTEDì 21 OTTOBRE ORE 14:30
PIAZZA PAOLO VI BRESCIA – DAVANTI ALLA PREFETTURA

Martedì si svolgerà in prefettura a Brescia un “tavolo” in cui i comuni coinvolti dai cantieri tenteranno di riaprire la partita rispetto all’inizio dei lavori del Tav Brescia-Verona. Continua a leggere

m4s0n501
IMG_1819-U2004335937019GC--673x320@IlSecoloXIXWEB

Genova: migliaia in corteo contro politiche speculative e grandi opere

da infoaut.org

Il corteo cittadino che é partito nel primo pomeriggio si annunciava molto sentito e dai toni e contenuti politici forti: di fatto in svariate migliaia si sono presentati all’appuntamento per ribadire le precise responsabilità politiche dell’amministrazione locale e del Governo, in un contesto di sfiducia complessiva contro un intero sistema della rappresentanza inviso alla comunità. Continua a leggere

trivelle marco

PRESIDIO NO TAV DI MARCO : BLOCCATI I LAVORI DI CAROTAGGIO

trivelle marco

Dopo la comparsa di qualche picchetto di localizzazione, da un paio di giorni una trivella e pochi operatori stanno praticando carotaggi in aree probabilmente demaniali di Marco di Rovereto interessate dal progetto di quadruplicamento della linea del Brennero, circonvallazione di Trento e Rovereto: prima ai Lavini, oggi in fondo a via Stazione e più tardi – sembra – verso il CRM. Sono, nell’ordine, le zone del portale Sud della galleria Zugna e del tratto all’aperto verso Serravalle. Il presumibile titolare della ditta Passardi di Pergine, incaricata da ITALFERR, ha confermato (ore 8,40) che si tratta di lavori collegati al progetto: lavori praticamente abusivi però, senza un cartello di avvertenza, senza una recinzione di sicurezza, senza autorizzazioni affisse. Cittadini di Marco e No TAV sono stati presenti ieri sera e sono presenti questa mattina dalle 7 in buon numero, impedendo di fatto la prosecuzione dei carotaggi; chi può è invitato ad aggiungersi a loro al più presto.

E’ categoricamente falso però che gli operai siano stati allontanati a forza, come ha sostenuto chi parlava in nome della ditta. Il Presidente della Circoscrizione di Marco ha protestato con il Sindaco di Rovereto che, sembrerebbe, si è azzardato a dire che si tratta di lavori di manutenzione ordinaria della ferrovia. Nel luogo dove si trova la trivella sono arrivati giornalisti di RAI TG3, Adige e Trentino. E qui – via della Stazione, al ponte sulla ferrovia – si sta organizzando un presidio permanente No TAV. Oggi 17 ottobre alle 18,30 al presidio è indetta un’assemblea cui sono invitati tutti quelli che si oppongono al progetto. Un’altra grande assemblea è organizzata mercoledì 22 alle 20,30 all’Auditorium di Marco.

http://www.notavbrennero.info/attualita/17-10-14/carotaggi-marco-di-rovereto-nelle-zone-del-progetto-tav

 

no tav brebnnero

LINEA TAV BRENNERO – UN’ALTRA FACCIA DELLA STESSA GRANDE OPERA DI DEVASTAZIONE

no tav brebnnero
INCONTRO CON ATTIVISTI E ATTIVISTE DEL NO TAV BRENNERO a Verona
Come testimoniato dalle tante iniziative degli ultimi anni (vedi la recente passeggiata degli attivisti NoTAV Brescia-Verona presso San Martino della Battaglia) se il progetto della TAV ha il cuore in Val di Susa, i suoi tentacoli si estendono il larga parte del paese moltiplicando gli effetti collaterali del suo devastante impatto ambiantale, sociale, politico.
Perchè il cervello delle grandi opere è il medesimo, risponde ad interessi che nulla hanno a che vedere con le reali necessità del paese (Genova è solo l’ultimo esempio), e ha conseguenze che arrivano ad intaccare concetti fondamentali, come democrazia, partecipazione, protagonismo dei territori e di chi li abita.

 

> A PARTIRE DALLE ORE 13. Pranzo sociale a sostegno dei comitati e delle iniziative proposte.

> ORE 15. INFORMAZIONE E DISCUSSIONE sulla linea TAV Verona – Brennero, il progetto più devastante che interessa la Val d’Adige.

Durante l’iniziativa verrà presentata la CAMPAGNA DI RACCOLTA FONDI PER L’ACQUISTO COLLETTIVO DI UN TERRENO NOTAV DOVE SORGERÀ UN PRESIDIO PERMANENTE: un luogo di incontro, discussione e aggregazione con lo scopo di organizzare iniziative concrete di opposizione e resistenza e rallentare gli espropri.

L’INIZIATIVA È IN SOLIDARIETÀ A TUTTI I NOTAV INQUISITI E, IN PARTICOLARE, AI QUATTRO COMPAGNI IN CARCERE CON L’ACCUSA DI TERRORISMO IN RELAZIONE ALL’AZIONE COLLETTIVA DI SABOTAGGIO PRESSO IL CANTIERE TAV IN VAL SUSA.

Continua a leggere