Pensavate di intimidirci? Ci vediamo ancora piu numerosi sabato a Lonato!

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

Nelle scorse settimane alcune persone dei Comitati NO TAV Brescia-Verona hanno preso in custodia un terreno comunale dimenticato e abbandonato da anni, a ridosso dell’area dove dovrebbero sorgere i cantieri del Tav a Lonato.
Armati di falciatrice, decespugliatore e rastrelli abbiamo dedicato il nostro sabato pomeriggio al fine di rendere il prato agibile per la settimana successiva dove avrebbe dovuto prendere vita (e prenderà vita) un presidio temporaneo  NoTAV, ricevendo anche il plauso dei residenti.
Informazione, convivio, animazione per bambini e pic nic, sono le  attività proposte per coinvolgere la popolazione locale, con lo scopo  di sensibilizzare e informare sulle gravose questioni legate al progetto TAV sul basso Garda.
A 5 giorni dall’ attività di sfalcio degli attivisti ieri mattina abbiamo ritrovato questo stesso pezzo di terra arato in profondità. Un gesto compiuto col chiaro intento di renderlo inagibile per il presidio di sabato.

Non possiamo avere la certezza di chi sia stato a compiere l’ atto (o a commissionarlo), ma sicuramente da oggi sappiamo con chiarezza che la nostra attività sul territorio fa paura. Chi sostiene quest’opera, anche nel nostro territorio, è evidentemente in forte difficoltà se ricorre a questi mezzi.
Il terreno si trova nel vivo delle contraddizioni e del degrado che il territorio di Lonato può offrire, ossia si trova in un’enorme area che le varie amministrazioni comunali hanno lasciato alla cementificazione selvaggia e alla speculazione economica (chissà che qualcuno in Comune non abbia la coda di paglia)

Questo gesto intimidatorio ovviamente non ci ferma, ma anzi ci dà l’ennesima prova che stiamo percorrendo la strada giusta per ostacolare questo progetto, al punto che chi sostiene il progetto T.A.V. arriva a boicottare con questi gesti puerili, chi sta cercando legittimamente di esercitare il proprio diritto di partrcipazione attiva e di espressione.

Per questo motivo non possiamo tollerare questa provocazione.
Chi pensava di fermarci non ha ancora capito che percorreremo qualsiasi strada possibile per fermare lo sperpero di risorse pubbliche e la distruzione della nostra terra.
Non sarà certo un pò fango a fermarci!

Sabato ci troviamo comunque nel terremo in via Campagna di sopra a Lonato (a ridosso del cavalcavia ferroviario), a partire dalle 15:00 perche fermarlo tocca a noi, insieme!terreno-festa-no-tavk

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×