PERICOLO TRIVELLE IN TRENTINO: IL NUMERO DA FARE IN CASO DI AVVISTAMENTO

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×

TRIVELLE

Circa 150 le persone presenti all’Auditorium di Marco, che, il 23 ottobre, hanno discusso sulle problematiche che si stanno sollevando sul nostro territorio circa il progetto Tav.

Esaltato il valore e l’importanza del presidio che nei giorni scorsi ha fermato i sondaggi geognostici per la realizzazione del progetto della circonvallazione di Trento e Rovereto della nuova ferrovia AV/AC; ma ciò non basta ed è stato quindi fondamentale capire in che modi proseguire la vigilanza su tutto il territorio trentino ed impedire altre operazioni del genere.

Durante l’assemblea, cui hanno partecipato tanti residenti a Marco e anche No TAV di tutta la valle dell’Adige e della Provincia di Bolzano, è stato letto un comunicato della Provincia di Trento (basato su un chiarimento di ITALFERR) in cui si conferma che i sondaggi sono collegati ai lavori preparatori dell’opera.

Ma c’è molto da dubitare che i dirigenti provinciali non lo sapessero e che non abbiano raccontato bugie prima di ammettere la verità.

Nel comunicato si legge poi che si tratta, in particolare, di lavori riferibili al progetto preliminare della circonvallazione: altra imprecisione (voluta?) perché il progetto preliminare è stato depositato al Ministero Infrastrutture a fine 2009; potrebbe trattarsi invece del progetto definitivo.

Il Sindaco di Rovereto, inoltre, ha comunicato di aver ricevuto copia della lettera di ITALFERR in cui si indicano i siti dei prossimi sondaggi in programma: tra Canova e Roncafort nella città di Trento, immediatamente a Nord e immediatamente a Sud di Mattarello. Inoltre, si è impegnato pubblicamente a rendere scaricabile dal sito del Comune questa lettera con la relativa cartografia nella prima mattina di venerdì ma finora non ha mantenuto la sua parola.

Abbiamo provato noi ad individuare le zone dei futuri carotaggi, con l’inevitabile approssimazione.

Qui sotto il comunicato approvato dall’assemblea popolare di Marco di Rovereto

L’assemblea popolare riunita a Marco il 23 ottobre 2014 esprime la propria gratitudine ai marcolini e agli attivisti No TAV che hanno bloccato e poi presidiato per tre giorni e tre notti la trivella mandata di nascosto per effettuare i carotaggi del TAV.

Le dichiarazioni contraddittorie rilasciate dalle autorità ci sembrano un segnale di quanto si tema l’opposizione della gente.

Poiché la nuova linea ferroviaria è un’opera che devasterebbe il nostro territorio e non risolverebbe il problema del traffico (sono vent’anni che Marco aspetta le barriere antirumore!) ci impegniamo ad opporci a qualsiasi lavoro funzionale alla realizzazione del TAV.

Sbaglia chi ci prende per fessi.

Siamo informati e determinati a difendere l’acqua, il territorio e il nostro futuro.

0 Flares Twitter 0 Facebook 0 Filament.io 0 Flares ×