Archivi tag: zanzanù

20/7 discussione No Tav con Nicoletta Dosio alla Zanzanù Fest a Desenzano

Sabato 20 luglio saremo ospiti della #zanzanùfest con un dibattito #notav insieme a Nicoletta Dosio dalla Val di Susa ed Erasmo Venosi, esperto in infrastrutture, che da anni ci segue dal punto di vista tecnico.

Partecipiamo tutti e tutte e condividiamo questo momento informativo e di aggiornamento in vista della marcia no tav che faremo il #6ottobre!

#dachesapasamia #fermarlotoccaanoi #notavbresciaversona #notavfinoallavittoria

Solidarietà al CSO ZANZANU’: le idee non si sgomberano!

E alla fine è arrivato … il tanto conclamato sgombero di Zanzanù è arrivato, riportando i locali dell’ex Spiaggia d’oro allo stato d’abbandono e degrado nei quali erano stati lasciati da ormai diversi anni.

Non ci stupisce l’ennesimo rifiuto del sindaco Rosa Leso ad avere un confronto con chi ha deciso di occupare quello stabile, scegliendo così di barricarsi nel suo palazzo dietro a blindati e camionette.
Non ci stupisce, perché l’atteggiamento è lo stesso che ha dimostrato nei confronti dei comitati No Tav, la cui posizione è sempre stata bollata dall’amministrazione desenzanese come troppo ideologica, come se non fosse ideologica la posizione di chi ancora crede nell’utilità di questa grande opera.

Chi ha deciso di rompere gli indugi occupando la Spiaggia d’oro ha riempito un vuoto non solo fisico, ma anche politico: da troppi anni ormai le amministrazioni comunali si sono ridotte ad essere semplici burocrati nella gestione della cosa pubblica svendendo, tagliando e privatizzando.

L’importante è il pareggio di bilancio, non il futuro di un territorio martoriato dalla crisi economica, dalla speculazione immobiliare e dalla devastazione ambientale. E l’ipocrisia legalitaria diventa il mantra attraverso il quale delegittimare e reprimere chi alza la voce, provando così ad isolarlo.

L’autogestione, le nuove forme di mutualismo conflittuale, le pratiche assembleari diventano, in quest’orizzonte, una delle poche strade percorribili attraverso cui sempre più ampie fasce di popolazione possono, quantomeno, provare ad immaginare un futuro diverso. L’abbiamo imparato anche noi organizzandoci in comitati per provare a resistere alla realizzazione di quest’opera devastante.

Abbiamo conosciuto il Collettivo Gardesano Autonomo  dentro le mobilitazioni contro il Tav Brescia-Verona, ci hanno conquistato con il loro entusiasmo e per questo motivo saremo al loro fianco a gridare “Que viva Zanzanù!”.

Coordinamento No Tav Brescia-Verona

12524051_792155484221776_3791045814408276413_n