NO TAV BASSO GARDA : VERSO LA VENDEMMIA DEL PROSSIMO AUTUNNO

108 Flares Twitter 4 Facebook 104 Filament.io 108 Flares ×

tracciato basso garda Venerdi 13 giugno all’interno della rassegna Si Amo la Resistenza promossa dai circoli del PRC del Basso Garda si è parlato anche di lotta e resistenza No Tav con alcuni coordinamenti e comitati del Nord  Italia .  Dal Val di Susa è arrivata Nicoletta Dosio storica attivista del Comitato popolare No Tav di Bussoleno.  Ci ha ricordato che, oltre a continuare un livello di militarizzazione e controllo poliziesco  molto alto, in Val Clarea comincia ad emergere seriamente il problema delle polveri sottili , le PM10, che preoccupa gli stessi sindacati di polizia per l’elevata concentrazione delle stesse  . Polveri prodotte dai lavori di scavo del tunnel geognostico ma anche dall’aumento del traffico pesante su quattro ruote: caratteristica questa che accomuna tutti i cantieri della TAV in funzione in Italia.

Paolo Terzan del Comitato Lavis No Tav ci ha riportato l’esperienza di lotta che si sta’ sviluppando in trentino dove sta’ nascendo un movimento di lotta popolare , formato non solo da centri sociali e gli storici anarchici di Rovereto, ma anche da gente comune come le Mamme No Tav di Marco , comitati ambientalisti, piccoli agricoltori e vignaioli della zona , oltre a studenti e universitari che sono numerosi soprattutto a Trento citta’.   Interessante il racconto su come si sta’ sviluppando la campagna metro per metro, che consiste nell’acquisto di terreni da parte di singoli cittadini ( un metro quadro a testa ) dei terreni che verranno espropriati per il passaggio della TAV.

Come No Tav Brescia abbiamo portato la proposta che da tempo stiamo discutendo e che vogliamo allargare al maggior numero possibile di comitati e persone singole: vale a dire una passeggiata No Tav da fare in autunno ( subito dopo la vendemmia, stiamo pensando a domenica 5 ottobre ) sulle colline del Lugana del Basso Garda , la ‘ dove il territorio sara’ devastato e oltraggiato in maniera profonda e irreversibile. Il dato piu’ ecclatante sono i 2 milioni e 245 mila metri quadrati di territorio che saranno cementificati facendo perdere per sempre il 20% della produzione dei rinomati vini del Lugana. Ma per anni l’intera zona sara’ sottoposta a cantieri, traffico pesante , polveri sottili, inquinamento ecc.  Iniziativa questa che vorremmo costruire insieme alle realta’ ambientaliste del territorio , al mondo dell’economia solidale , quindi Gruppi di Acquisto Solidale, piccoli contadini, agricoltori e vignaioli. Ci siamo quindi dati appuntamento per lunedi 7 luglio ( ore 20.30 )  per un incontro tutti insieme per iniziare il percorso alla saletta della bibblioteca di Lonato ( luogo da confermare ) . Confidiamo nella massima disponibilita’ da parte di tutti e tutte ad aprire e promuovere l’incontro attraverso ogni canale disponibile. Incontro che servira’ anche per discutere di altre proposte che sono emerse dal dibattito di ieri sera, vale a dire la possibilita’ di individuare un ” presidio permanente ”  in zona Campagna di Lonato e di avviare anche nei nostri territori la campagna metro per metro.

qui trovi la registrazione del dibattito http://www.radiondadurto.org/2014/06/16/brescia-salviamo-il-lugana-dal-tav-il-7-luglio-assemblea-pubblica-a-lonato/

Di seguito le iniziative che abbiamo in cantiere e/o dove troverete il nostro banchetto:

SAB 14 GIUGNO – ROVERETO ore 20:00  http://notavbs.org/tav-se-conosci-eviti.html

SABATO21 GIUGNO – C.S. 28 MAGGIO ROVATO ore 18:00  http://notavbs.org/fermarci-impossibile-sabato-21-giugno-cs-28-maggio-rovato.html

VEN 27 GIUGNO – CREMONA http://notavbs.org/27-giugno-incontro-tav-in-piazza-roma-cremona.html

VEN 4 LUGLIO – MONTICHIARI

SAB 5 – DO6 LUGLIO – CAMPEGGIO GIOVANI NO TAV – VENAUS

SAB 5 LUGLIO – ECOPARATA http://www.antinocivitabs.org/ecoparata-2014-reclama-sapere.html

18 – 20 LUGLIO FESTA VEG – PARCO GALLO – BRESCIA

13-30 AGOSTO – BANCHETTO FESTA RADIO ONDA D’URTO
http://festaradio.org/

108 Flares Twitter 4 Facebook 104 Filament.io 108 Flares ×